sabato 9 marzo 2013

Pablito, porcellino anarchico




Il mio Pablito che come al solito combina disastri su disastri. Qualche sera fa era più esagitato del solito. Ovunque passa lascia una scia di confusione e guai. Ma GUAI a chi lo tocca! :))

lunedì 4 marzo 2013

Circo di Praga

Ieri 3 marzo 2013, io e molti miei compagni siamo andati a manifestare contro il Circo di Praga a Fossalta di Portogruaro.
Pochi spettatori, e di quei pochi una ragazza fanstastica ha deciso di abbandonare il suo gruppo e restare fuori, tra i nostri applausi e gli abbracci.
In generale tutti abbassavano lo sguardo e tiravano dritto (segno di profondo senso di colpa).
I bambini si voltavano e ci ascoltavano attenti, è un peccato che i loro genitori scelgano per loro e facciano scelte sbagliate.
C'è chi ci ha mandati a quel paese dicendo che noi della vita non abbiamo capito un ca**o, chi ci ha detto che "nel mondo ci sono problemi ben peggiori degli animali al circo", e chi ci ha urlato che "loro entravano apposta proprio perchè c'eravamo lì noi".
Sono state scattate da alcuni compagni, delle foto di denucia per le condizioni in cui versano gli animali: ippopotami stesi per ore sotto il sole, con sguardo triste pieno di dolore, tigri che camminavano nervosamente avanti e indietro in gabbie minuscole (segno di profondo stress), e bufali immobili, in piedi, vicini come a volersi dare coraggio.
Vi mostro questa foto e vorrei oggi chiedere a tutte le persone che credono che gli animali al circo non soffrano, che stanno bene, che sono amati e curati, se questo ippopotamo, i suoi occhi, vi sembrano di un animale felice:

















Non voglio aggiungere altro. Vi lascio a questa foto e a una riflessione silenziosa.
Chiedetevelo se è realmente felice e se la risposta è no, allora forse siete d'accordo con noi.